sabato 9 giugno 2012

Due righe dagli amici dell'ass. " I love Faito"


Pubblico con vero piacere le righe inviateci dagli amici dell'Associazione "I love Faito" a conclusione del bellissimo progetto "Alla scoperta del Faito" che abbiamo realizzato insieme, noi, docenti e bambini, delle classi terze e quarte di questo Circolo Didattico e gli esperti dell'associazione del posto messosi a nostra disposizione.
Di certo questo progetto è stato più divertente e più significativo di quanto pensavamo: per una volta la didattica ha avuto la meglio sulla programmazione dal momento che  il buon apprendimento, l'esercitazione pratica e gli spunti di riflessione non sono mancati.
Ricordo pure che grazie a quest'esperienza due nostre classi sono state georeferenziate  sulla mappa dei Magnifici 7, edizione 2011/12  (google map) all'indirizzo web:
Potete divertirvi a cercarci sulla mappa, selezionando la Campania, e così conoscerete una parte del meraviglioso percorso formativo realizzato che ci ha permesso tra l'altro anche di partecipare al concorso "I magnifici 7" indetto dal MIUR  e dal Corpo della Forestale dello Stato per approfondire le tematiche di Educazione ambientale.
Che altro dire se no GRAZIE A TUTTI!!! *1
Grazie a voi tutti che ci avete aiutato a vivere questa favolosa avventura didattica mediante esperienze di apprendimento informale che hanno inciso fortemente sulla formazione di noi tutti, adulti e bambini.
 
*1-NON POSSO CITARVI TUTTI, PERCHE' SIETE STATI DAVVERO TANTI, A PARTIRE DAL DIRIGENTE, DAL SINDACO, DALLE COLLEGHE, DAGLI ESPERTI COME LA PROF.SSA ELENA CURCIO, AUTRICE DELLA LETTERE, DAGLI AMICI, COME LA VULCANICA LINA CELENTANO, E DAI TANTISSIMI OPERATORI CHE SI UNITI A NOI DURANTE IL CAMMINO.

Ciao a tutte!!

Vi invio le due righe che Dario mi ha chiesto di scrivere sugli ultimi due incontri!


Con l’incontro del 29/05/12 si è conclusa l’entusiasmante esperienza che la nostra associazione ha scelto di condividere per quest’anno scolastico con i bambini delle classi III e IV del I° Circolo Didattico di Vico Equense.

L’uscita dedicata all’Estate è stata gioco forza anticipata di un pochino (Madre Natura non ce ne voglia!!) per rispettare i tempi di chiusura dell’a.s., ma la montagna non ha tradito neanche questa volta i suoi piccoli ospiti. La giornata era assolutamente perfetta, calda e soleggiata al punto giusto.

In collaborazione con la maestra Celeste Del Gaudio ed il Dott. Ciro Federico Troiano abbiamo organizzato in località Pian del Pero una Caccia al tesoro-Gioco dell’ecosistema strutturata in modo tale che i ragazzi, divisi in squadre/classi, potessero essere stimolati sia all’osservazione diretta dell’ambiente che alla rielaborazione delle informazioni acquisite nel corso dell’anno e delle precedenti uscite. Ogni squadra, oltre alla propria insegnate, aveva uno dei nostri soci come “consulente esterno” con il compito di agevolare, ma non fornire, la soluzione. Alla fine… un forziere pieno di dolcetti, monete di cioccolata e cartoline della montagna come premio per la fatica. Tutti si sono divertiti, grandi e piccoli, in pari misura.

Anche questa volta, come tutte le precedenti, abbiamo avuto la collaborazione spontanea, solare e fattiva di Lina e Renata Celentano (grazie di cuore!) che hanno anche provveduto a dissetarci e di due “angeli custodi” dell’AVF.

L’incontro dedicato alla Primavera, con le classi IV, si è svolto invece in … due manche: la prima il 20/03/12 e la seconda il 24/04/12; per quest’ultima data avevamo a disposizione l’intera giornata.

In entrambi i casi abbiamo avuto tempo splendido per cui la meta della passeggiata alla scoperta della montagna con il vestito primaverile è stata la Bandera. Esperienza indimenticabile per tutti.

Un ringraziamento particolare va al Dott. Ciro Federico Troiano che con l’uscita del 24/04 ha iniziato a collaborare in modo entusiastico e fattivo al progetto, condividendone le finalità. Oltre che nella veste di Criminologo, Responsabile dell’Osservatorio Nazionale Zoomafia della Lav, il Dott.Troiano è un esperto della fauna e della conservazione dell’ambiente ed è anche profondamente innamorato di questa montagna.

Per il 24/04 abbiamo pensato quindi di organizzare presso il Rifugio “Tre Pini”, dove si è consumato un ottimo pranzo, la “Tombola del Faito”; sempre in collaborazione con la creativa maestra Celeste abbiamo preparato delle simpatiche cartelle ed un tabellone virtuale con immagini di luoghi, animali, fiori, piante, frutti del Faito e ad ogni estrazione abbiamo dato spazio agli interventi dei bambini. Come premio questa volta c’erano cappellini e magliette della nostra associazione, oltre che le immancabili caramelle!

Che dire di più?

Che molti bambini sono riusciti finalmente a trascinare in montagna i loro genitori, a giocare sulla neve o a passeggiare per i sentieri appena scoperti e che alcuni di loro hanno deciso di festeggiare con parenti ed amici la loro Prima Comunione proprio quassù!!! Beh! Ci piace! Decisamente….era ora che il Monte Faito, il vero tesoro, tornasse a riempirsi di allegria!!

Speriamo di poter continuare questo sodalizio con le istituzioni scolastiche del territorio anche nel prossimo anno scolastico e di allargare, con e per i bambini, gli orizzonti sulle tematiche delle azioni concrete e legali da porre in essere in difesa degli animali e dell’ambiente, nel pieno e responsabile rispetto della natura.
                                       (Prof. ssa Elena Curcio)

Nessun commento:

Posta un commento

Da "INFORMASCUOLA" -Aggiornamenti quotidiani on line sul mondo della scuola-

I materiali didattici degli anni precedenti sono stati archiviati nel sito della scuola, nella sezione "Videoteca-Scuola". Per visionarli cliccare sul seguente indirizzo: http://www.primocircolovico.gov.it/webschool3/index.php

I NOSTRI SPONSOR...

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

LA NOSTRA SCUOLA

Sito scuola:http://www.primocircolovico.gov.it/webschool3/index.php

Dall'antico libro della saggezza....

“ Non inducete i ragazzi ad apprendere con severità e violenza, ma guidateli invece per mezzo di ciò che li diverte, affinché possano meglio scoprire l’inclinazione del loro animo” (Platone)